Sconcerti su Ibra: “E’ troppo pieno di sé: rappresenta un Milan che vive nel passato”

Zlatan Ibrahimovic - Foto Doha Stadium Plus Qatar - CC-BY-2.0

Fa discutere l’editoriale di Mario Sconcerti sulle colonne de Il Corriere della Sera dove c’è spazio anche per Zlatan Ibrahimovic: E’ troppo pieno di sé e più l’età avanza, più ha bisogno lui di allargarsi a copertura di uno spazio inversamente proporzionale. C’è molto in lui del vecchio Milan, quello che è ancora stabilmente settimo proprio perché ha bisogno di vivere nel passato fino in fondo. Ibra è uno straordinario giocatore di ieri, che non è poco, ma non è più abbastanza grande per turbare la ricerca di un nuovo equilibrio (…). Chi non conosce Rangnick basta s’informi”.