Rissa in prima categoria calabrese, partita sospesa e tre giocatori all’ospedale

Non è terminata nel migliore dei modi la sfida tra Virtus Rosarno e Real Pizzo, valida per la prima categoria calabrese. Anzi, di fatto non è proprio terminata. Infatti, il match è stato sospeso dall’arbitro, che si è ritrovato costretto a prendere questo provvedimento a causa di una furibonda rissa che si è scatenata in seguito al contatto tra due giocatori. Un parapiglia che ha visto anche l’ingresso in campo di alcuni spettatori, con calci e pugni rifilati agli atleti della squadra ospite. La situazione è poi tornata alla normalità grazie anche all’intervento delle forze dell’ordine, che hanno regolato il deflusso delle persone, ma la sfida è stata sospesa attorno al 60′. Tre giocatori della squadra ospite sono stati curati in ospedale per le diverse ferite riportate.