Zico e Falcao ricordano il Mundial: “Se avessimo fatto 5 gol, gli azzurri ne avrebbero fatti 6…”

Paulo Roberto Falcao Paulo Roberto Falcao - Foto Antonio Fraioli

Storie, retroscena, ricordi. Zico e Falcao si prendono la scena al Festival dello Sport di Trento. E tra i racconti non poteva non esserci quello di Italia-Brasile del Mondiale 1982: “Eravamo consapevoli della nostra forza, ma rispettavamo l’Italia – ha esordito Zico, come riporta Gazzetta.it –. E quel giorno se Brasile avesse fatto 5 gol, l’Italia ne avrebbe fatti sei. Ma non è questo, è che se avessimo giocato per il pareggio e avessimo perso, oggi non saremmo qui a parlarne. Noi abbiamo giocato per vincere. In nazionale ho fatto 88 partite, quella è stata la mia sola sconfitta. È il calcio”.  Per Falcao, all’epoca già alla Roma, non era una partita come le altre: “Italia ha giocato bene, ha vinto. Il risultato più giusto sarebbe stato il pareggio. Ma il calcio non è una questione di giustizia. È un gioco. Il fatto stesso che la prima domanda sia su quella partita è anche una nostra vittoria. Eravamo una squadra che incantava”. “Eravamo concentrati per vincere. Socrates aveva persino smesso di fumare. Il Brasile nel 1982 non ha cambiato il suo gioco, non si è snaturato”, ha aggiunto il Divino.

About the Author /

Romano, nato in una calda estate del 1995 mentre la capitale iniziava a scoprire Francesco Totti e Alessandro Nesta. Cresciuto tra la terra e i sassi dei campetti della periferia romana e appassionato di scrittura. Ma tra il pallone e la penna ho scelto un compromesso: scrivere di calcio