Rosetti: “Giusto convalidare gol Mbappè, ma regola fuorigioco va migliorata”

Kylian Mbappe - Foto Sandro Halank - CC-BY-SA-4.0

“Anthony Taylor ha preso la decisione corretta in base alla regola esistente e alla sua interpretazione ufficiale. Il giocatore è intervenuto deliberatamente per giocare la palla e l’avversario non ha interferito con il gioco”. A dirlo è il presidente della commissione arbitri della Uefa Roberto Rosetti che torna sull’episodio che ha deciso la finale di Nations League tra Spagna e Francia, ovvero il gol di Mbappè del 2-1 giudicato in posizione regolare per via del tocco volontario di Eric Garcia. Un tocco che però non ci sarebbe mai stato qualora Mbappè non fosse stato nei pressi del difensore: “Tuttavia questo caso ci mostra che l’attuale interpretazione della regola – prosegue  Rosetti – sembra essere in conflitto con lo spirito della regola stessa, che è quello di impedire a qualsiasi giocatore di trarre vantaggio dalla propria posizione di fuorigioco. La posizione della Uefa è che ci sono modi per migliorare la formulazione per allinearla con lo scopo della regola del fuorigioco e lo spirito del gioco. Sono già entrato in contatto con i miei colleghi della Fifa e dell’Ifab e discuterò delle possibili soluzioni durante la prossima riunione del Panel tecnico Ifab, ha concluso.