Giochi del Mediterraneo 2022, Franceschini: “Grande rammarico, avremmo meritato l’oro”

Daniele Franceschini
Medaglia d’argento dolceamara per la Nazionale Under 18 di calcio ai Giochi del Mediterraneo 2022 ad Orano, in Algeria. Da una parte la soddisfazione per il secondo argento dopo quello a Terragona quattro anni fa, dall’altra la delusione per la sconfitta in finale contro la Francia. “C’è grande rammarico – ammette il tecnico azzurro Daniele Franceschiniperché per quello che abbiamo fatto vedere durante tutto il torneo e in finale contro una squadra forte come la Francia avremmo meritato di più. C’è però la soddisfazione per il grande gruppo che si è creato e per la crescita dei ragazzi, che sicuramente si porteranno dietro questa esperienza“. “Non hanno nulla da rimproverarsi – aggiunge Franceschini -. Quando metti impegno, passione e dedizione come hanno fatto loro devi uscire dal campo a testa alta: sono sicuro che continuando così avranno la possibilità di giocare tante altre finali nella loro carriera“.
Non è bastato nemmeno il tifo dei 30.000 algerini, che al Complexe Olympique parteggiavano apertamente per l’Italia, padrona assoluta del campo per tutto il match ma condannata dal gol segnato a metà secondo tempo da Pirringuel in uno delle poche azioni offensive dei transalpini. Gli Azzurrini ci hanno creduto e provato fino alla fine, ma sono stati fermati da un portiere in grande forma (Zadi) e dal palo e la traversa colpiti da D’Andrea e Accornero. Serata sfortunata per gli Azzurrini in cui nemmeno Antonio Raimondo, attaccante del Bologna e capocannoniere della manifestazione con 6 reti, è riuscito a trovare il gol. L’Italia dunque dovrà aspettare ancora per tornare al trionfo, che manca ormai da 25 anni. L’ultimo successo risale infatti al 1997, quando l’Under 23 di Gigi Buffon e Francesco Totti si laureò campione battendo 5-1 la Turchia al San Nicola di Bari davanti a 20.000 spettatori.