Europei Under 17 2022, il cuore non basta all’Italia: la Germania si impone 3-2 sugli azzurrini

Foto Antonio Fraioli

L’Italia non decolla. Gli azzurrini vengono sconfitti 3-2 dalla Germania nel match valevole per la prima giornata del girone A degli Europei Under 17 2022: decidono le reti realizzate da Bischof, Wanner e Pejcinovic che rendono vani i gol di Bruno e Bolzan.

RIVIVI IL LIVE DEL MATCH

IL CALENDARIO DEGLI AZZURRI

CLASSIFICHE E RISULTATI

I tedeschi provano subito a partire forte con Bischof che si inserisce nell’area di rigore azzurra e calcia verso la porta, ma Magro blocca in due tempi senza troppi problemi. La formazione di Bernardo Corradi reagisce immediatamente e costruisce due grandi palle gol prima con Di Maggio, il cui tiro viene respinto da Seimen, e poi con Vacca che, sull’imbucata di Di Maggio, spreca tutto davanti al portiere. Con il passare dei minuti la Germania alza il ritmo di gioco e al 24′ trova la rete del vantaggio grazie a Tom Bischof che, dopo una conclusione respinta di Wanner, si avventa sul pallone vagante e deposita in fondo al sacco. Neanche il tempo di riorganizzarsi per l’Italia, che i tedeschi tre minuti più tardi mettono a segno il raddoppio con uno scatenato Paul Wanner, il quale salta gli avversari come birilli, manda a vuoto Magro e firma una splendida marcatura. Dopo un altro gol divorato da Bolzan, gli azzurrini accorciano le distanze al 44′ con Kevin Bruno, bravo a rubare palla al difensore rivale e a scavalcare Seimen con un delizioso tocco sotto. Si va a riposo sul parziale di 1-2.

Nella ripresa l’Italia torna in campo con il piglio giusto, tant’è che dopo appena tre minuti agguanta il pareggio grazie ad Alessandro Bolzan che, su un tiro-cross di Ciammaglichella, si coordina e con il destro piazza la sfera sul palo più lontano. La Germania, inizialmente sembra accusare il colpo, ma al 56′ Dzenan Pejcinovic, entrato in campo da pochi secondi, si presenta davanti a Magro e lo batte con un tiro di precisione. Mister Corradi prova ad invertire la rotta della gara attraverso le sostituzioni, ma la formazione avversaria questa volta non si fa cogliere di sorpresa ed amministra il minimo vantaggio, tentando di colpire in contropiede. Nel finale gli azzurrini ci mette tutto l’orgoglio possibile per tentare di acciuffare il pari, ma è costretta ad arrendersi ai tedeschi che si impongono mediante il punteggio di 3-2.

L’autore: /

Mi chiamo Daniele Forsinetti, sono nato il 30 novembre 1996 ed ho una grande passione per la maggior parte degli sport. Scrivo per Sportface.it dal marzo 2020 e sogno di diventare un giornalista sportivo.