Mondiali Russia 2018: Mosca respinge tutte le accuse di corruzione

Con una forte presa di posizione la Russia ha respinto tutte le accuse di corruzione legale circa l’assegnazione dei Mondiali di calcio del 2018. Negli ultimi giorni il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti aveva accusato pubblicamente alcuni ex funzionari della Fifa sulla vittoria della Russia nella competizione per ospitare la Coppa del Mondo del 2018. “Abbiamo letto i giornali e non riusciamo a capire di cosa si tratti – ha dichiarato il portavoce presidenziale russo Dmitry PeskovAlla Russia è stato concesso il diritto di ospitare il campionato del mondo su base assolutamente legale e non ha nulla a che fare con la corruzione, che neghiamo categoricamente“.

About the Author /

Nato ad Oristano il 2 aprile 1994. Dalla Formula 1 al calcio, passando per tennis, sci alpino e NHL: semplicemente un malato di sport con tanti sogni nel cassetto.