Cile fuori dai Mondiali e scoppia il caos. La moglie di Bravo: “Giocatori ubriachi agli allenamenti”

Arturo Vidal - Foto Nazionale Calcio CC BY 2.0

La sconfitta per 3-0 in casa del Brasile ha certificato l’eliminazione del Cile, che quindi non parteciperà ai Mondiali di Russia 2018. La prima conseguenza di questo fallimento non potevano che essere le dimissioni del ct Pizzi, arrivate subito dopo il fischio finale.

Ma il processo coinvolge di fatto tutto il paese e tra i post sui social spunta anche quello della moglie di Claudio Bravo, portiere della selezione cilena. Su Instagram la signora Bravo ringrazia in primis il marito e tutta la Nazionale, per poi sottolineare però la mancanza di professionalità di alcuni giocatori che si sarebbero dedicati a “festini” arrivando anche a non poter allenarsi essendo “ubriachi”. Accuse molto pesanti, che potrebbero anche avere strascichi importanti se confermate in qualche maniera.

Per il momento quello che conta è il crollo del calcio cileno, passato in pochissimo tempo da un doppio trionfo in Copa America alla dolorosa esclusione da Russia 2018.