Da Accra a Doha, Kudus e i 10 che spariscono. Il Ghana si affida al fantasista con la Corea

Ajax esultanza Ajax esultanza - Foto LiveMedia/Ian Stephen/DPPI

Lo ha scovato il Nordsjelland ed è esploso all’Ajax. Ha già segnato ad Anfield e per questo non ha certo timore dei grandi palcoscenici. Mohammed Kudus è forse una delle poche speranze di un Ghana che ha spaventato il Portogallo e che vuole risolvere il rebus della Corea del Sud. E mentre James Rodriguez dice che i numeri 10 stanno sparendo dal calcio, ecco che uno dei fantasisti puri del Mondiale in Qatar sbuca dall’imprevedibile selezione ghanese. Alla vigilia dell’esordio, una sua citazione ha fatto il giro dei social: “Neymar? Non è migliore di me”. Lui l’ha bollata come fake news, aggiungendo che “ha rispetto delle persone più grandi“. Di certo, è Kudus il calciatore africano che più piace in questo torneo del Qatar. Folle in campo e fuori, tecnicamente sublime, velocissimo, duttilissimo. Regista o trequartista puro. Può fare il falso nove o l’esterno, ma in passato ha giocato anche a centrocampo come mezzala. A Nima, quartiere di Accra in cui è cresciuto, lo seguono con orgoglio. Una zona associata a criminalità e droghe giovanili si riscatta grazie all’esplosione nel calcio di un suo figlio.

E’ cresciuto alla Right to Dream Academy, che rivendica la scoperta. L’ho visto giocare sul ciglio della strada e mi sono subito accorto della sua qualità”, racconta ad Al Jazeera Joshua ‘Ayoba’ Awuah, il tecnico che per primo lo ha svelato al grande calcio e segnalato al Nordsjaelland. Quest’anno ha raggiunto la doppia cifra a novembre, con 5 gol in Eredivisie, 4 in Champions League e una in Supercoppa d’Olanda. La rete più bella l’ha segnata al Liverpool: in precario equilibrio, si è liberato della marcatura di van Dijk e col mancino ha scagliato la palla sotto la traversa. Un gol “incredibile” come l’ha definito Jurgen Klopp. Mentre tutti aspettano Son Heung Min, Mohammed Kudus prova a prendersi la scena. Un giallo e un assist all’esordio contro Cristiano Ronaldo, ma anche una prova a tutto campo di grande pulizia tecnica. Un 7 pieno che il talentino di Nima vuole confermare contro la Corea. A gennaio può essere lui uno dei gioielli sul mercato, mentre l’Ajax prova a blindarlo. Per ora l’unico a tenerselo stretto è il Ct Oddo Atto. Il Ghana gira grazie a Kudus. Le chance di ottavi sono tutte su di lui.

About the Author /

Romano, nato in una calda estate del 1995 mentre la capitale iniziava a scoprire Francesco Totti e Alessandro Nesta. Cresciuto tra la terra e i sassi dei campetti della periferia romana e appassionato di scrittura. Ma tra il pallone e la penna ho scelto un compromesso: scrivere di calcio