Belgio, le parole di De Bruyne spaccano lo spogliatoio: presi di mira sia i giovani che i vecchi

Charles De Ketelaere Charles De Ketelaere - Foto LiveMedia/Jeroen Meuwsen/DPPI

Nervi tesi in casa Belgio dopo la sconfitta contro il Marocco che rischia di compromettere il percorso ai Mondiali di Qatar 2022. In realtà nello spogliatoio si respira un’aria pesante da tempo, probabilmente per il rammarico di non aver vinto nulla nonostante una generazione d’oro. In tutto ciò, le parole di Kevin De Bruyne non aiutano. “Siamo troppo vecchi per vincere il Mondiale – ha ammesso candidamente il fenomeno del Manchester City, che poi ha aggiunto – I giovani non mancano, ma non sono ai livelli della squadra del 2018. La nostra vera opportunità per vincere era in Russia“.

Tra i giovani interessati da queste parole c’è anche Charles De Keteleare, che dopo aver faticato al Milan non se la passa molto bene neppure in Nazionale. In Qatar è stato infatti impiegato con il contagocce e non ha convinto neppure quando è entrato in campo. Va ricordato che il tempo è dalla sua parte visto che è davvero giovane, ma non si può dire che stia vivendo una stagione positiva. Detto questo, il Mondiale non è ancora finito ed il campo può ancora regalare delle sorprese, magari proprio con i colori del Belgio.