Milan, la Procura indaga per riciclaggio: nel mirino la vendita di Berlusconi a Yonghong Li

di - 13 gennaio 2018

Altra tegola sul Milan e sull’ex presidente rossonero Silvio Berlusconi. Il quotidiano “La Stampa” ha infatti lanciato un’indiscrezione sulla prima pagina odierna, secondo cui la Procura di Milano avrebbe aperto un’inchiesta per riciclaggio di denaro nell’ambito della trattativa che ha portato il Milan nelle mani di Yonghong Li. Si tratterebbe dunque di una presunta vendita gonfiata, pari ai 740 milioni di euro annunciati nell’aprile dello scorso anno. Nel mirino della Procura lombarda soprattutto i flussi di denaro provenienti da Hong Kong: di fatto la questione gira intorno alla provenienza dei capitali cinesi che hanno permesso l’acquisizione del club da parte di Li.

La notizia ha subito suscitato forti reazioni sui social, tra chi sottolinea la tempistica della vicenda in piena campagna elettorale e chi invece non sembra per nulla sorpreso. L’unica cosa certa al momento è che il Milan dovrà affrontare anche queste difficoltà oltre a quelle già presenti sul campo. E intanto Yonghong Li starebbe pensando a vendere alcune azioni della società o a quotarle in borsa.

© riproduzione riservata