Serie C, la Lega Pro risponde alla Viterbese: “Gironi compilati con trasparenza e rigore”

Lega Pro - Logo

Il Presidente della Viterbese, all’indomani della pubblicazione dei calendari del campionato Serie C 2018-19, ha innescato una polemica aspra“. Tramite un comunicato ufficiale la Lega Pro ha voluto rispondere al presidente della Viterbese, Piero Camilli, dopo la polemica riguardante la compilazione del campionato 2017-18 della Serie C. “Il Consiglio Direttivo della Lega Pro, nella definizione dei gironi, ha agito con trasparenza e rigore – si legge nel comunicato ufficiale –  Ha messo alla base gli stessi criteri che determinarono la composizione del campionato 2017-18. Tali parametri sono, altresì, quelli emersi nell’Assemblea di Lega Pro“.

Inoltre nel comunicato si fa riferimento all’intervista rilasciata dal presidente Camilli a Tuttomercatoweb (10 agosto 2018) riguardante la possibile ammissione del Bari Calcio in Serie C sottolineando che per ‘regolarità’ si deve intendere il rispetto dei requisiti per l’accesso del club pugliese nel campionato di Serie C: “Il giornalista rivolge una domanda al presidente della Viterbese: ‘Il comunicato era firmato da club del possibile girone C: potrebbe finire lì la Viterbese?’, segue la risposta ‘Credo di sì, secondo i parametri saremmo nel girone del Sud. Ma io a giocare vado pure in Africa, mi basta ci sia regolarità’. Per regolarità si deve intendere il rispetto dei requisiti per l’accesso del Bari Calcio in Serie C“.

About the Author /

Nato ad Oristano il 2 aprile 1994. Dalla Formula 1 al calcio, passando per tennis, sci alpino e NHL: semplicemente un malato di sport con tanti sogni nel cassetto.