Lazio, presidente Lotito: “Meno armi per trattenere Milinkovic-Savic, ma servono 100 milioni”

Sergej Milinkovic-Savic Sergej Milinkovic-Savic - Foto Antonio Fraioli

Claudio Lotito ai microfoni di Sky Sport chiarisce la situazione di Milinkovic-Savic: il serbo non avrebbe ricevuto ancora proposte serie di mercato, ma sembrerebbe più lontano da Formello rispetto all’anno scorso. Il presidente della Lazio ha spiegato quanto citato in questo modo: “La Lazio non è più un club di passaggio o un punto di partenza per altre squadre ma un punto di arrivo. Molti giocatori ambiscono a venire alla Lazio. Lo scorso anno ho combattuto perche’ Milinkovic-Savic non andasse via, quest’anno ho meno armi per trattenerlo se si creassero le condizioni. Ma questo non significa che stiamo lavorando per privarcene”. Il discorso è dunque di facile comprensione: il classe ’95 è libero di andarsene liberamente solo se arriva un’offerta adeguata. “Ha delle ambizioni giuste e corrette e nessuno vuole tarpargli le ali. Servono 100 milioni? Uno ha un prezzo quando viene messo in vendita, il mercato si fa coi fatti: quando ci sara’ una proposta, la esamineremo e vedremo che tipo di scelta fare”, ha aggiunto il numero uno dei biancocelesti.