Juventus, Morata si presenta: “Ho sempre sognato un ritorno”

Alvaro Morata - Juventus 2015/2016 - fotomenis.it

Il nuovo giocatore della Juventus, Alvaro Morata, si è presentato questo pomeriggio in conferenza stampa all’Allianz Stadiun. Lo spagnolo è stato acquistato tramite un prestito oneroso a 10 milioni di euro, con diritto di riscatto dall’Atletico Madrid, ed è tornato al club dei suoi sogni: “Il mio sogno da bambino era giocare nell’Atletico poi quando sono venuto qua ero molto giovane e sempre ho sognato un ritorno alla Juve. Non c’è niente da dire, alla fine io so quello che devo fare e sono felice”. Di seguito le sue dichiarazioni complete.

SU PIRLO“Cosa penso di Pirlo come allenatore? E’ fatto per questo mestiere, perché ama la palla, è elegante, è stato un mio compagno ma sono rimasto impressionato da come è come allenatore. E’ perfetto per la Juve, sa come farci giocare, e penso che la sua riuscita sia molto probabile”.

SUL RUOLO DI CENTRAVANTI“Se sono pronto? Certo, altrimenti non sarei venuto, ci sono molte scelte in attacco, tutti mi conoscono e i compagni sanno che darò tutto anche per aiutare loro, farò qualsiasi cosa mi chieda l’allenatore. Aspetterò le mie opportunità, e sono venuto qua perché voglio vincere”.

SUI SUOI NUMERI“Se i miei numeri sono da attaccante o da bomber? Come attaccante certo che vorrei fare 40 gol, ma ne ho visti tanti che facendo tanti gol non hanno vinto niente. Ne faccio quindi o qualche volta di più ma questo è uno sport collettivo, io lavoro per fare gol”.

SU CR7“Lo conosco abbastanza bene come persona, ho avuto sempre un buon rapporto con lui, mi ha consigliato, mi ha detto che era felice di ritrovarmi. Con lui parliamo delle famiglie e del calcio in generale”.

SULLA SERIE A“L’ho seguita, è diventata molto competitiva. Vincere ancora, dopo tanti anni, è sempre più difficile e il livello cresce. Quando vinci tanti anni di seguito ogni volta si fa più difficile, perché tutti vogliono vincere e il livello sale per tutte le squadre. Ma ogni anno ha più merito perché tutti vogliono batterti”.

SULLA CHAMPIONS“E’ importantissima per la Juventus che la ha sfiorata spesso. Se la dovessimo vincere quest’anno sarei l’uomo più felice al mondo: quello che vogliamo è vincere”.