Joe Cole racconta: “Mourinho aveva sempre da ridire, Ancelotti ci trattava in maniera splendida”

José Mourinh José Mourinho - Foto Antonio Fraioli

Due degli allenatori più chiacchierati del momento sono sicuramente José Mourinho e Carlo Ancelotti, rispettivamente vincitore della Conference League e finalista di Champions League. L’ex calciatore del Chelsea, Joe Cole, allenato da entrambi nel corso della sua carriera, ne ha parlato al podcast di Jamie Carragher ‘The Greatest Game‘. “José ci ha fatto odiare Liverpool e United. Quando è arrivato ha detto di voler trasformare il gruppo nei giocatori peggiori da affrontare. Prima di lui il Chelsea era una squadra simpatica – ha svelato Joe Cole, che ha poi raccontato un aneddoto – Avevamo appena perso al Camp Nou contro il Barcellona e ci prese uno ad uno, mettendoci in croce. Quando arrivò il mio turno pensai che mi avrebbe colpito con un sinistro, invece mi guardò e mi disse che io e Duff ce l’eravamo cavata. Aveva sempre qualcosa da ridire“.

Molto diverso il rapporto con Ancelotti: “Ci trattava in maniera splendida, anche quando non mi faceva giocare gli volevo bene“. Anche per il tecnico italiano, Joe Cole ha svelato un retroscena: “Ad una cena di squadra arrivai tardi ed era rimasto libero solamente il posto vicino ad Ancelotti. Pensai “M***a, devo sedermi vicino al mister”. Non appena mi sedetti, mi versò un bicchiere di grappa. Lo bevvi e ringrazia, così lui me ne verso un’altra. In pratica, quella sera io e Carlo non facemmo altro che versarci bicchieri di grappa“.