Lazio-Marsiglia, Inzaghi: “Sei punti col Marsiglia? Non facile”

di - 8 novembre 2018
Simone Inzaghi
Simone Inzaghi - Foto Antonio Fraioli

“I ragazzi sono stati bravi, tutti quanti. Non è facile fare sei punti contro il Marsiglia, è il secondo anno che andiamo ai sedicesimi con due giornate di anticipo. Oggi era importante chiudere il discorso qualificazione e abbiamo meritato il passaggio del turno”. Questo il commento di Simone Inzaghi al termine di Lazio-Marsiglia 2-1, partita della quarta giornata del girone H di Europa League che ha permesso ai biancocelesti di accedere ai sedicesimi con due giornate di anticipo. “L’anno scorso il Marsiglia ha disputato la finale e sapevamo che sarebbe stata una squadra forte, così come l’Eintracht che sta disputando un girone perfetto – ha spiegato il tecnico biancoceleste ai microfoni di Sky Sport tornando sul sorteggio della fase a gironi – Oggi avevamo bisogno di una prestazione importante per chiudere il girone. Non era facile interpretare questa partita, non abbiamo concesso nulla agli avversari a parte un’occasione nel finale”

Poi Inzaghi ha analizzato l’andamento del match: “Abbiamo preparato una partita diversa contro un Marsiglia che non ha mai giocato con la difesa a cinque. Anche in questo la squadra è stata bravissima. Bisogna fare i complimenti a questo gruppo perché chiunque venga chiamato in causa si fa trovare presente. Correa-Immobile? L’intesa c’è ma penso che tutti quanti siano complementari. Caicedo ha fatto benissimo e Luis Alberto sta rientrando nel migliore dei modi. Devo scegliere la soluzione più vantaggiosa per la partita”. Infine Inzaghi si è soffermato sui singoli: Milinkovic sta avendo una crescita costante, oggi è entrato bene in partita. Luis Alberto ha avuto un problema, ha rallentato ma è un ragazzo generoso e anche in condizioni fisiche non perfette non si è mai tirato indietro. Ho la fortuna di avere giocatori importanti in ogni reparto. Wallace? Non era al meglio, era ammonito e ho preferito sostituirlo con Bastos. Un allenatore ha bisogno di risposte dai suoi giocatori e i ragazzi me le stanno dando”.

© riproduzione riservata