Europa League 2017-18, Lione-Atalanta 1-1: le pagelle

di - 28 settembre 2017
Alejandro Gomez - Atalanta 2015/2016 - fotomenis.it

Termina 1-1 il match tra Lione e Atalanta, valevole per la seconda giornata della fase a gironi di Europa League. Al Parc OL, la prima frazione di gioco termina 1-0, in favore dei padroni di casa, che passano in vantaggio a un minuto dal termine con un gol di Traorè su assist di Fekir.
Nella ripresa l’Atalanta cambio assetto di gioco e prende le misure dell’attacco avversario. I risultati si vedono subito e al 57′ Gomez pareggia su punizione. Fino al termine rimane un match molto equilibrato.

 

ATALANTA (3-5-2):

Berisha 6,5

Viene chiamato in causa in diverse occasioni nel primo tempo alle quali risponde sempre presente. E’ esente da colpe sul goal del vantaggio del Lione, dopo il miracolo sul primo tiro di Traore nulla può sul tap-in dello stesso attaccante.

Masiello 6,5

Schierato insolitamente come centrale di destra, invece che di sinistra come solito, fatica a trovare il ritmo e i tempi in marcatura. Nella ripresa invece, trae i benefici del cambio di modulo e sale di livello, risultando determinante in molte letture di gioco.

Caldara 7

Prova di grande personalità per il giovane difensore, che non si fa trovare quasi mai fuori posizione e regge il confronto contro gli insidiosi attaccanti del Lione. Si fa apprezzare anche per le sue incursioni in attacco. Guadagna lui infatti, la punizione che porta al pareggio la squadra bergamasca.

Palomino 6

Soffre molto la velocità degli attaccanti avversari nella prima parte del match, poi entra in partita e si fa vedere coi tempi giusti anche in zona offensiva, con buoni risultati.

Hateboer 5,5

Non sfrutta a dovere un’ottima occasione da gol nel primo tempo, mandando a lato un cross di Spinazzola. Difensivamente è spaesato. Commette molti errori in marcatura, perdendo spesso gli uomini in marcatura.

Cristante 5,5

Soffre anche lui il dinamismo e la velocità del centrocampo francese. (dal 46′ Castagne 6) Viene schierato dietro a destra, spostando Hateboer in zona più offensiva. Gioca meglio del proprio compagno, anche se con l’ingresso di Depay.

De Roon 5,5

Partita insufficiente per il mediano olandese, che perde costantemente il proprio uomo in marcatura e non riesce a tenere il ritmo di gioco degli avversari. In occasione del gol dell’1-0 , si fa superare facilmente da Fekir che consegna la palla del gol a Traore. Nel secondo tempo, col cambio di modulo trova meglio il posizionamento a centrocampo.

Freuler 6

Corre e lotta a centrocampo cercando di recuperare più palloni possibili. Sempre insidioso nei suoi inserimenti offensivi.

Spinazzola 6,5

Molto meglio sulla sinistra. Dopo un primo tempo difficile, nella ripresa si riprende, proponendosi molto di più in attacco ed intervenendo in maniera precisa in difesa.

Gomez 7,5

Prova sontuosa del capitano della Dea, che gioca ovunque nel campo: si abbassa spesso a centrocampo per recuperare il pallone e ripartire, ma aiuta anche i propri compagni in marcatura. Nella ripresa trascina i suoi al pareggio con una potente punizione che si insacca alle spalle del portiere Lopes.

Petagna 5

E’ un ombra nella attacco bergamasco, si muove poco e in maniera imprecisa, offrendo poche soluzioni offensive ai propri compagni. (dal 60′ Ilicic 6) Entra bene in partita il giocatore sloveno, offrendo buone giocate e facendo salire la squadra in fase d’impostazione.

All. Gasperini 6

Primo tempo complicato, in cui la sua squadra soffre molto e non trova le misure adeguate per contrastare gli attacchi del Lione. Nella ripresa, col cambio di modulo, la sua squadra inizia decisamente con un altro passo, affacciandosi di più in zona gol e trovando le misure giuste in difesa, che erano mancate per tutto il primo tempo.

 

LIONE (4-2-3-1): Lopes 6; Tete 5,5, Marcelo 6, Morel 6, Mendy 6,5; Tousart 6, Ndombele 6,5; Traorè 7 (dal 85′ Cornet s,v), Fekir 7, Aouar 6,5 (dal 70′ Depay s.v); Diaz 6 (dal 70′ Maolida s.v); All.Genesio 6,5.

© riproduzione riservata