Italia, Acerbi: “Abbiamo dimostrato di essere un grande gruppo”

Francesco Acerbi - Foto Antonio Fraioli

Ieri sera, grazie alla vittoria 2-1 contro l’Austria, l’Italia si è qualificata per i quarti di finale di Euro 2020. Francesco Acerbi, dopo la partita, ha rilasciato alcune dichiarazioni, spiegando a cuore aperto i pensieri che lo hanno attanagliato durante il match. “Quando ha segnato Arnautovic – racconta il difensore azzurro – ho pensato che era arrivato il momento di far vedere a tutti di essere un grande gruppo. Tutti ci hanno fatto tantissimi elogi e si pensava che dovessimo vincere la competizione a mani basse, ma le difficoltà sono normali ed è lì che si vede la forza della squadra. Sapevamo che non sarebbe stata una partita semplice e ci aspettavamo di subire un gol”. 

Ai quarti, l’Italia affronterà il Belgio di Romelu Lukaku o il Portogallo di Cristiano Ronaldo: a tal proposito, Acerbi ha affermato che è più difficile marcare il belga. “Ronaldo fa sempre gol – spiega il giocatore della Lazio – ma Lukaku ha più fisico ed è più centravanti, dunque è una super sfida contenerlo“.