Euro 2020, Mourinho: “Lukaku e Kane promossi. Ronaldo è una sfida, Benzema unico”

Cristiano Ronaldo - Foto Ajithpoison - CC-BY-2.0 Cristiano Ronaldo - Foto Ajithpoison - CC-BY-2.0

José Mourinho ha scritto un editoriale per il ‘Sun’, nota testa inglese per la quale collabora costantemente. L’allenatore portoghese, attuale tecnico della Roma, ha offerto un resoconto sugli attaccanti delle Nazionali maggiormente in evidenza per Euro 2020. Da Lukaku a Benzema, passando per Kane e Cristiano Ronaldo. Di seguito un estratto: “Lukaku si sente amato all’Inter, riceve un grande affetto dai tifosi e dai compagni di squadra, e ha avuto un gran rapporto con il suo ex tecnico Antonio Conte. Questo è ciò di cui aveva bisogno un ragazzo con la personalità di Romelu. Per lui è facile passare dall’Inter al Belgio, perché adotta lo stesso sistema. Non c’è dubbio che segnerà tanti gol e lotterà per la Scarpa d’Oro. Kane è molto intelligente, capisce il calcio e dove può rendere di più. L’Inghilterra può giocare con la difesa a quattro, oppure a cinque, con punte veloci come Sterling e Rashford, ma anche con giocatori diversi come Mount, Foden e Grealish. Gestire un giocatore come Ronaldo è una sfida diversa, ma una grande sfida: una sola occasione e può mettere la palla in rete. Qualsiasi tecnico pagherebbe per avere questi giocatori dalla sua parte. Il miglior complimento che puoi fare a Benzema è che Cristiano era innamorato di lui a Madrid, l’unico numero 9 che conosco a non essere egoista nel suo gioco”.