Belgio, Martinez: “Conosciamo i russi ma ci saranno 30mila tifosi per loro”

Romelu Lukaku - Foto The_JIFF - CC-BY-2.0 Romelu Lukaku - Foto The_JIFF - CC-BY-2.0
La squadra si è preparata molto bene. Sono contento per gli ultimi 10 giorni“. Così Roberto Martinez, Ct del Belgio, commenta l’avvicinamento della squadra all’esordio ad Euro 2020, in programma sabato 12 giugno contro la Russia a San Pietroburgo. “La prima partita è sempre psicologicamente difficile – sottolinea il tecnico spagnolo –, devi entrare bene nel torneo e trovare il tuo ritmo. Conosciamo bene i russi e così loro noi, ma ci saranno più di 30.000 spettatori ed è un ostacolo che dovrà essere superato“. “Siamo cresciuti grazie alla nostra esperienza e ne abbiamo abbastanza per gestire bene le aspettative” ha aggiunto Martinez parlando della condizione del team.

“Non è importante solo la partita di domani, dobbiamo tenere conto delle tre partite del girone” ha proseguito Martinez, che ha parlato anche delle preoccupazioni per le due assenze pesanti causa infortunio. “Kevin De Bruyne non è qui per decisione medica. Ha avuto una giornata molto buona ieri ma i prossimi due giorni saranno importanti per lui” ha spiegato il Ct del Belgio in conclusione, “Witsel è stato con il gruppo negli ultimi giorni, e la sua condizione è molto soddisfacente. Sfruttiamo ogni giorno in modo che possa rientrare in gruppo“.