È morto Giampiero Boniperti: una vita per la Juventus, aveva 92 anni

Lutto nel mondo del calcio e in casa Juventus. Si è spento all’età di 92 anni, a causa di una insufficienza cardiaca nella notte, Giampiero Boniperti, bandiera bianconera da calciatore, da dirigente e infine da presidente onorario. Vincitore di cinque Scudetti da calciatore, negli ultimi anni si era ritirato a vita privata e avrebbe compiuto 93 anni il prossimo 4 luglio. Resta nell’immaginario collettivo anche per le sue celebri frasi, su tutte quel “Vincere non è importante, è l’unica cosa che conta” che è poi diventata lo stesso motto del club bianconero. Con la Nazionale ha collezionato 38 presenze e 8 reti. I funerali si svolgeranno in forma privata per volere della famiglia.

“Lassù, ora, c’è un’altra stella nel firmamento bianconero che brilla a mostrarci la rotta: quella di Giampiero Boniperti, che ha speso una vita con la Juventus, per la Juventus, e che ha saputo sempre indicarle la via. Grazie di tutto. Buon viaggio, Presidentissimo“, è il saluto della Juventus sul sito ufficiale.

About the Author /

Romano, nato in una calda estate del 1995 mentre la capitale iniziava a scoprire Francesco Totti e Alessandro Nesta. Cresciuto tra la terra e i sassi dei campetti della periferia romana e appassionato di scrittura. Ma tra il pallone e la penna ho scelto un compromesso: scrivere di calcio