La decisione della Uefa: allungati i termini per rispettare il fair play finanziario

Decisione importante della Uefa, che oltre a prolungare tutte le scadenze della stagione 2020/2021, ha allungato i termini temporali in cui le società dovranno presentarsi con i conti in regola secondo i parametri del fair play finanziario. Lo fa sapere la confederazione calcistica europea attraverso una nota: “Il Comitato Esecutivo Uefa ha ribadito il suo impegno verso le licenze per club e il fair play finanziario e ha concordato che le attuali circostanze straordinarie necessitano di interventi specifici per agevolare il lavoro delle federazioni e dei club – si legge -. La proposta è quella di concedere più tempo alle federazioni per completare le procedure relative alle licenze per club, fino a quando saranno ridefinite le procedure di ammissione per la prossima edizione delle competizioni Uefa per club”.

“Poiché gli avvenimenti in corso generano sempre maggiore incertezza – continua la nota -, il Comitato Esecutivo Uefa ha anche deciso di sospendere le norme sulle licenze relative alla preparazione e alla valutazione delle future dichiarazioni finanziarie dei club. Questa decisione vale esclusivamente per la partecipazione alle competizioni Uefa per club 2020/21″.