Torino-Cittadella 4-0, Juric: “Importante reagire. Quel che ho detto in tv l’ho detto anche al club”

Ivan Juric Ivan Juric - Foto LiveMedia/Luca Rossini

“Sulle mie uscite in tv, devo dire che le cose che dico a voi le dico anche al club parlando a quattr’occhi”. Lo ha detto l’allenatore del Torino, Ivan Juric, a Mediaset dopo la vittoria in Coppa Italia contro il Cittadella: “Questa squadra deve essere molto umile, concentrata e sul pezzo. Oggi hanno giocato tanti giovani, hanno dimostrato carattere. La partita è stata molto difficile, sono tosti, giocano molto diretti e in pressione. Oggi era importante che la squadra reagisse bene, che capisse fosse importante, ora ci siamo regalati il Milan ma in campionato ci aspetta l’Udinese che è una grandissima squadra”.

Sugli attaccanti: “Le mie migliori partite a Verona sono state senza attaccanti, per giocare con due assieme bisogna lavorare tanto, non è facile trovare sintonia. Ho grande stima per Pellegri, ha sofferto tanto. Spero sia solo l’inizio per lui”.

E sul momento positivo del portiere: “Milinkovic-Savic ha tutte le caratteristiche di un grandissimo portiere. L’anno scorso ha avuto dei momenti un po’ bui, quest’anno però avevo la sensazione che dovevamo puntare di nuovo su di lui. Quando è sul pezzo è un portiere veramente forte”.