Regolamento quarto turno Coppa Italia 2019/2020: cosa succede in caso di parità

Coppa Italia - Foto Antonio Fraioli

Il regolamento del quarto turno di Coppa Italia 2019/2020 viene in soccorso per decretare quale squadra sarà ammessa agli ottavi di finale, dove entrano in gioco le teste di serie. Nei sedicesimi che riducono a otto le sfidanti, in caso di pareggio dopo 90′ si ricorre ai classici tempi supplementari, due di quindici minuti ciascuno, e se la parità dovesse persistere via libera alla lotteria dei rigori. Lo scontro, infatti, è in gara unica a eliminazione diretta, come del resto tutta la competizione eccetto le semifinali.

In programma le seguenti partite, tra parentesi l’avversaria agli ottavi – si disputano a gennaio – per la vincente nel tabellone già precompilato: Cremonese-Empoli (Lazio), Genoa-Ascoli (Torino), Fiorentina-Cittadella (Atalanta), Sassuolo-Perugia (Napoli), Spal-Lecce (Milan), Udinese-Bologna (Juventus), Parma-Frosinone (Roma), Cagliari-Sampdoria (Inter).