Lukaku salva l’Inter al 120′, delusione Fiorentina: sarà derby col Milan ai quarti

Inter, Romelu Lukaku FOTO ANTONIO FRAIOLI

Romelu Lukaku salva l’Inter e condanna la Fiorentina all’ultimo istante dei tempi supplementari di un’intensa sfida negli ottavi di finale di Coppa Italia. Una partita non spettacolare dal punto di vista della qualità del gioco, ma a livello emozionale le due squadre non ci hanno fatto mancare nulla o quasi. A cominciare dalle scelte di formazione di Prandelli e Conte, che hanno operato un turnover molto ragionato e senza rinunciare a nomi di spicco, a dimostrazione di come entrambe tengono a questa competizione che può sempre costituire un ancora di salvataggio in caso di disastri in campionato.

I nerazzurri dominano il primo tempo e passano in vantaggio col rigore di Vidal concesso da Massa dopo l’intervento risolutore del Var. L’arbitro va dietro la lavagna anche pochi minuti dopo quando assegna un rigore ai confini della realtà per un presunto fallo di Skriniar su Kouame che non esiste, rimedia Aureliano. Nel secondo tempo salgono in cattedra le due squadre e il direttore di gara si limita a operare al servizio di viola e nerazzurri. I padroni di casa riescono a premere sempre più e trovano il pareggio con un gol bellissimo dello stesso Kouame, che lascia Handanovic di stucco (ma senza colpe, almeno stavolta). Da qui in avanti c’è tanto equilibrio in campo e da una parte e dall’altra si cerca di evitare di mettere sulle gambe un’altra mezzora di fatica in vista del campionato. Così non è, dunque supplementari che di fatto rendono vane le ore di riposo extra per la squadra di Conte in vista del derby d’Italia contro la Juventus. Per quanto riguarda il morale, però, quello c’è: Lukaku al 119′ beffa i toscani e regala il passaggio del turno all’Inter, che se la vedrà ai quarti contro il Milan in un altro derby attesissimo.