Coppa Italia 2022/23, Cittadella espugna Lecce: il 3-2 porta la firma di Tounkara

Raul Asencio Raul Asencio - Foto LiveMedia/Emmanuele Mastrodonato

Arriva la prima sorpresa da questo turno di trentaduesimi di finale di Coppa Italia 2022/23. Il Cittadella ai supplementari espugna Lecce con il punteggio di 3-2 grazie alla rete di Asencio e alla doppietta di Tounkara. Inutile il momentaneo vantaggio di Strefezza e la rete di Colombo nel finale. Per i veneti ora sfida contro la vincente di Torino-Palermo.

IL TABELLINO

RISULTATI E TABELLONE 

CALENDARIO TRENTADUESIMI 

ACCOPPIAMENTI SEDICESIMI 

LA PARTITA – La partenza è tutta a favore del Cittadella, che dopo neanche quaranta secondi di gioco va vicina al vantaggio con il destro di Lores Varela, deviato in calcio d’angolo da Falcone. I veneti pochi minuti più tardi si rendono di nuovo pericolosi sfruttando un infortunio di Dermaku, ma ancora l’uruguaiano a tu per tu con l’estremo difensore avversario non riesce a trovare lo specchio della porta. Sul finire del tempo la prima vera occasione per i padroni di casa, con una buona palla messa al centro da Ceesay, ma il tiro di Bistrovic da buona posizione finisce alto.

Al ritorno in campo è il Cittadella ad avere il controllo del campo nella fase iniziale, ma come spesso accade in questi casi a sbloccare poi il risultato sono gli altri. Con un pò di fortuna Di Francesco trova spazio in area e mette un cross che supera l’intera retroguardia dei veneti, con Strefezza che a botta sicura porta in vantaggio i suoi. Ma gli ospiti continuano a giocare bene e al 77′ arriva la risposta dell’ex Asencio, che sull’imbeccata di Donnarumma e l’assist di Carriero riesce ad anticipare Falcone da pochi metri riportando il punteggio in parità. Nel finale i ritmi si abbassano e portano il match a decidersi ai supplementari.

A questo punto entra in scena Mamadou Tounkara, da poco subentrato al posto di Asencio, e che di certo non lo fa rimpiangere. Il 26enne centravanti nel giro di sette minuti realizza una meravigliosa doppietta, prima con un tiro dal limite dell’area, poi con un bellissimo destro al volo. E’ notte fonda per gli uomini di Baroni, che però riesce in qualche modo a caricare i suoi, con il giovane Colombo che accorcia le distanze al minuto 106. Finale elettrizzante, prima Di Mariano, poi di nuovo Colombo vanno a pochi centimetri dal pareggio, che non si concretizza. Il Cittadella espugna il via del Mare di Lecce.