Atalanta-Lazio, Gasperini: “Rigore negato è inaccettabile, è uno scandalo” (VIDEO)

Il tocco di mano di Bastos è gravissimo e inaccettabile, non ha giustificazione ed è uno scandalo”. Così il tecnico dell’Atalanta Gian Piero Gasperini si infuria per il tocco di mano del difensore della Lazio Bastos e il mancato calcio di rigore in favore dei bergamaschi. “Non lo avevo visto – ha spiegato l’allenatore dei bergamaschi – non ne avevo avuto la percezione. È un episodio da Var, questo cambia tutto quello che è stato fatto in campionato. Dopo una stagione di rigori e rigorini, questa è pesante e di una gravità inaudita: capirei se non ci fosse il Var. Va bene, si accetta la sconfitta sportivamente ma questo non è un episodio sano. C’è chiarezza di regolamento, sarebbe stata la seconda ammonizione per Bastos: questo ha determinato la sconfitta. Far questo contro l’Atalanta è vergognoso e toglie credibilità al Var e agli episodi: non è possibile altrimenti vincono sempre gli stessi”, ha concluso un infuriato Gasperini.

Il tecnico dell’Atalanta Gian Piero Gasperini è tornato sulla questione del mancato rigore per il fallo di mano di Bastos nel primo tempo anche in conferenza stampa: Forse il Var non ha funzionato per 5 minuti, non saprei. Ma non si prendono in giro 21 mila persone arrivate qui da Bergamo. E’ un brutto episodio per il nostro calcio – ha rimarcato l’allenatore dei bergamaschi contro la tecnologia – e non si può non vedere. Non ci sono dubbi di interpretazione, a questo punto togliamo il Var: ci vengano a dire il motivo serio per quanto accaduto. C’è un rigore, un’espulsione e una squadra che deve giocare in dieci più di un’ora di una finale di Coppa“, ha chiosato Gasperini.

 

About the Author /

Romano, nato in una calda estate del 1995 mentre la capitale iniziava a scoprire Francesco Totti e Alessandro Nesta. Cresciuto tra la terra e i sassi dei campetti della periferia romana e appassionato di scrittura. Ma tra il pallone e la penna ho scelto un compromesso: scrivere di calcio