Regolamento Conference League 2021/2022, fase a gironi: come funziona e chi si qualifica

Pronti, via. Il calcio europeo ha una nuova competizione, che si affianca a Champions ed Europa League, con differenze sostanziali che rendono impossibile un paragone con la vecchia (e meno prestigiosa) Coppa Intertoto. E’ la Conference League 2021/2022, che si gioca di giovedì e ha lo stesso inno dell’Europa League. Si parte dalla fase a gironi e l’italiana dell’edizione attuale è la Roma, inserita nel girone con Cska Sofia, Zorya Luhansk e Bodo Glimt.

Le otto vincitrici dei gironi si qualificano direttamente agli ottavi di finale del torneo. Discorso diverso invece per le otto seconde classificate che dovranno affrontare le terze classificate nei gironi di Europa League nel turno di spareggi. Chi vince lo spareggio, passa agli ottavi di finale. Un turno che la Roma, ovviamente, vuole evitare. Serve quindi la vittoria del girone per passare direttamente agli ottavi.

Andiamo allora a elencare quali sono i nuovi criteri a parità di punti. 1: maggior numero di punti negli scontri diretti (classifica avulsa); 2: miglior differenza reti negli scontri diretti; 3: maggior numero di gol segnati negli scontri diretti; 4: in caso di più squadre a pari punti, se utilizzando i criteri dall’1 al 3 due o più squadre sono ancora pari, questi criteri vengono riutilizzati considerando i soli incontri fra le squadre ancora in parità; 5: miglior differenza reti generale del girone; 6: maggior numero di gol segnati nel girone; 7 maggior numero di gol segnati fuori casa nel girone; 8: maggior numero di vittorie nel girone; 9: maggior numero di vittorie fuori casa nel girone; 10: miglior condotta fair play; 11: miglior coefficiente UEFA.

About the Author /

Romano, nato in una calda estate del 1995 mentre la capitale iniziava a scoprire Francesco Totti e Alessandro Nesta. Cresciuto tra la terra e i sassi dei campetti della periferia romana e appassionato di scrittura. Ma tra il pallone e la penna ho scelto un compromesso: scrivere di calcio