Tottenham-Liverpool, Pochettino: “Dobbiamo pensare al futuro”

Mauricio Pochettino - Foto FootballCoin - Vimeo Mauricio Pochettino - Foto FootballCoin - Vimeo

Il Tottenham è stato sconfitto per 2-0 dal Liverpool nella gara valevole per la finale di Champions League 2018/2019. Mauricio Pochettino, tecnico degli Spurs, ha parlato dopo la partita con rammarico ma facendo i complimenti alla squadra. “Dobbiamo essere orgogliosi del lavoro fatto – commenta ai microfoni di Espn -. Abbiamo lottato fino in fondo per la vittoria. Siamo stati sfortunati. Abbiamo subìto subito quel gol su rigore ma abbiamo continuato a lottare. Non è facile giocare contro una squadra che fa un gioco di transizione molto buono. Però sono molto orgoglioso. Il rigore ha sconvolto tutti i piani, ma bisogna essere comunque molto orgogliosi: il Tottenham ha raggiunto per la prima volta la finale di Champions e questo fa ben sperare per il futuro. Arrivare qui è stata una sorpresa. E sarebbe stata una sorpresa per tutti se avessimo vinto. Per un club che aveva come priorità la costruzione dello stadio e che ha speso zero negli ultimi due mercati, vincere la Champions sarebbe stato un fatto straordinario. Ora dobbiamo stare calmi e guardare avanti”.

“Perdere una finale non è mai bello – continua Pochettino -. Avevamo la motivazione e la voglia di fare una buona partita e di vincerla. Ma iniziare una partita come questa con un gol psicologico duro è difficile da assimilare ma l’importante è che abbiamo giocato bene e nel dolore e nella sconfitta bisogna pensare bene e costruire il futuro. Congratulazioni a Klopp e al Liverpool. Ora dobbiamo voltare pagina e usare la testa dopo questa partita. Ho deciso di far giocare Kane perché lo consideravo pronto e ha chiuso la gara fresco”.