Tottenham-Ajax 0-1, i Lancieri non risparmiano nessuno

Ajax 2018/2019 - Foto Facebook ufficiale

Continua la marcia del giovane e spettacolare Ajax, che dopo Madrid e Torino espugna anche Londra superando il Tottenham per 1-0 nell’andata delle semifinali di Champions League. Un altro risultato pesantissimo, un’ulteriore riprova del valore di De Ligt e compagni. Il Tottenham però non ha mollato e la qualificazione alla finalissima del Wanda Metropolitano è ancora tutta in bilico in vista del ritorno all’Amsterdam Arena.

TOTTENHAM-AJAX 0-1, LE PAGELLE E IL TABELLINO

GLI HIGHLIGHTS DEL MATCH (VIDEO)

Con un parco attaccanti completamente fuori uso, Pochettino si affida all’ex gigante juventino Fernando Llorente là davanti. L’Ajax invece arriva a Londra consapevole della sua forza tattica, dopo aver eliminato prima i campioni in carica del Real Madrid e dopo aver dato una lezione di calcio anche alla Juventus di CR7.

Sin da subito i lancieri partono come sempre con ritmi altissimi tanto che sembrano loro la squadra di casa, passano solo 16 minuti e con una azione da playstation (quasi fotocopia del gol dello Juventus Stadium) l’Ajax passa in vantaggio con Van De Beek. Gli Spurs sembrano quasi inermi davanti alla classe e alla grinta dei giovani olandesi che in più occasioni rischiano di portare il risultato sul 0-2.

Stasera non si può non parlare dell’autore del gol Van De Beek, che oltre che segnare il gol vittoria si rende protagonista di una gara sontuosa, mettendo grinta e classe in campo. Con lui tra le linee non passa un pallone, tanto che neanche uno con la classe di Eriksen riesce a far filtrare palloni importanti. Insieme al suo compagno De Jong formano una delle coppie di centrocampo migliori di questa Champions League.

Molte note negative in casa Tottenham, dove Pochettino avrà molto lavoro da fare se vorrà centrare la finale del Wanda Metropolitano, quasi tutti i giocatori sembrano non essere scesi in campo nel primo tempo, privi di personalità sono stati surclassati dalla giovane arroganza olandese che li ha annichiliti completamente. Solo Lucas Moura sembra non arrendersi, provando a rialzare e a rimettere in gara i suoi ma le poche occasioni che si crea sbattono sul gigantesco muro difensivo dell’Ajax.

Mercoledì prossimo servirà tanta personalità per il Tottenham, la stessa che hanno messo nella partita di ritorno contro il City, i lancieri di Ten Hag non possono dormire sonni tranquilli con un solo gol di scarto dato che come ci hanno dimostrato più volte in passato gli Spurs sono duri a morire.

Preparate le armature perché mercoledì sarà guerra su ogni pallone!