Manchester City, Guardiola: “Se non vinco la Champions avrò fallito”

Pep Guardiola Pep Guardiola - Foto football.ua CC BY-SA 3.0

“Bisogna vincere perché non so che proverei nel vedere che ancora non e’ successo. Ci ho provato il primo anno, il secondo, il terzo, il quarto… gli anni in cui sono stato qui. Se posso giocarla, posso vincerla. Se non la vinco avrò fallito ma l’importante è averci provato. Quello che ho vinto non mi dà il diritto morale di saperne di più”. Pep Guardiola sa che al quarto anno sulla panchina del Manchester City non gli è più concesso sbagliare e che la Champions League è un obiettivo concreto da non fallire, anche se le rivali sono molte.

Una, però, potrebbe essere estromessa proprio dagli inglesi visto l’1-2 dell’andata ottenuto al Bernabeu mesi fa, ma il tecnico catalano non si fida del Real Madrid di Zidane: “Se ha fatto quello che ha fatto, vincendo tre Champions consecutive e togliendo tre scudetti al Barcellona quando il Barcellona ha dominato negli ultimi 10 anni come mai nessuno nel mondo, dimostra la sua capacità. Se non vinci, che fai? Nello sport si perde più di quanto non si vinca. Ho cercato di mantenere la calma dopo un successo, ho cercato di non dormire male la notte dopo una sconfitta e ricominciare di nuovo. E’ la cosa migliore”.