Inter-Sheriff Tiraspol, Inzaghi: “Partita fondamentale, c’è voglia di riscatto dopo il ko con la Lazio”

Simone Inzaghi- Foto Antonio Fraioli

Il tecnico dell’Inter, Simone Inzaghi, alla vigilia del match contro lo Sheriff Tiraspol valevole per la fase a gironi di Champions League 2021/2022, ha presentato la delicata sfida in conferenza stampa: “Lo Sheriff non ha vinto due partite per caso, sappiamo che incontreremo una squadra organizzate e che giocherà sulle ali dell’entusiasmo. Bisogna essere bravi ad attaccare senza sbagliare in difesa, sarò una partita fondamentale. Le mie squadre creano e fanno tanti gol, purtroppo ne abbiamo subito qualcuno di troppo. La partita persa contro la Lazio ci ha fatto arrabbiare molto, i ragazzi però hanno reagito bene. Non penso che ci sia un blocco in Champions, c’è stata un po’ di sfortuna e di imprecisione. Domani abbiamo una grande occasione per tornare alla vittoria contro una squadre che sta dominando il girone”.

LE DICHIARAZIONI DI SKRINIAR

“Ho fatto un’analisi a caldo dopo la partita di sabato, per 65′ minuti abbiamo fatto la miglior gara in trasferta. L’unico grande problema è stato non riuscire a fare il secondo gol, tenendo la Lazio in partita; l’ultimo quarto d’ora, invece, è da cancellare. Ho visto rabbia da parte dei ragazzi e questo mi fa piacere. Domani serviranno cattiveria e determinazione, non sarà una partita semplice ma sarà fondamentale invertire il trend arrivando alla vittoria. Sanchez? Lui e Vidal sono arrivati ieri e si sono allenati bene. Sono contento che Alexis abbia giocato tre gare in Nazionale, sta migliorando e presto potrà darci una mano. Stiamo lavorando sulla fase difensiva per migliorare e prendere meno gol, non credo che sia un problema dei nostri difensori. E’ tutta la squadra a dover migliorare gli automatismi, ne siamo consapevoli”, ha concluso l’allenatore nerazzurro.