Inter e Milan, le combinazioni a due giornate dalla fine. E Manchester City-Psg vale il primo posto

Tifosi Curva Nord Inter, San Siro - Foto Antonio Fraioli Tifosi Curva Nord Inter, San Siro - Foto Antonio Fraioli

Due giornate alla fine dei gironi di Champions League anche per i gruppi A, B, C e D. All’interno di questi due italiane, Inter e Milan, entrambe, con chance diverse di passare, cercano una vittoria stasera per crederci ancora. In particolare, i nerazzurri con un successo contro lo Shakhtar Donetsk – confidando poi che il Real non perda in serata – potranno staccare già stasera il pass, mentre i rossoneri hanno bisogno di una vittoria e di un contemporaneo successo anche del Liverpool, per rimandare ogni discorso, ma resterà difficile, all’ultima giornata.

GIRONE A
Manchester City 9
Psg 8
Brugge 4
Lipsia 1

Scontro fondamentale tra Manchester City e Psg per il primo posto, con i cizitens che in caso di vittoria si porterebbero matematicamente agli ottavi da prima in classifica. Con il pareggio resterebbe comunque avanti la squadra inglese (con qualificazione matematica), mentre i parigini non sarebbero tranquilli e per qualificarsi dovrebbero sperare nella sconfitta o nel pareggio del Brugge, così come in caso di sconfitta la squadra di Pochettino per essere qualificata come seconda dovrà sperare nel ko dei belgi. Proprio quest’ultima squadra, per restare in corsa, dovrà battere il Lipsia, e per avere il destino nelle proprie mani sperare anche che il Psg non vinca. Brugge-Lipsia è inoltre uno spareggio quantomeno per indirizzare la lotta al terzo posto (1-2 all’andata).

GIRONE B
Liverpool 12
Porto 5
Atletico Madrid 4
Milan 1

Il Milan con le unghia e con i denti si aggrappa alla qualificazione come seconda in classifica. Servirà una missione quasi impossibile, a cominciare dalla partita decisiva contro l’Atletico Madrid. I rossoneri dovranno vincere con due gol di scarto almeno per mettere il muso davanti ai colchoneros e salire al terzo posto a pari punti con gli spagnoli ma avanti per gli scontri diretti. Al contempo, dovranno sperare che il Liverpool (già qualificato e già primo) batta il Porto. In questo modo, i rossoneri con una vittoria all’ultima giornata contro i Reds e una contemporanea mancata vittoria del Porto contro l’Atletico Madrid si qualificherebbero come seconda nel girone. Il Liverpool potrebbe anche pareggiare col Porto in questo scenario, ma i lusitani dovrebbero poi perdere con l’Atletico Madrid all’ultima giornata e non andrebbe bene un pareggio. Se invece il Milan dovesse battere l’Atletico Madrid con un solo gol di scarto, parità negli scontri diretti e si andrebbe a guardare la differenza reti, e sarebbe anche quella in parità prima dell’ultima giornata. Il Porto, con questo scenario, dovrebbe perdere col Liverpool stasera per non complicare le cose ai ragazzi di Pioli. In questo caso, i rossoneri dovranno battere il Liverpool all’ultima giornata e far sì che la differenza reti sia migliore dell’Atletico Madrid se i ragazzi di Simeone dovessero battere il Porto, oppure dovranno battere il Liverpool e sperare che tra Porto e Atletico Madrid termini in parità, con i lusitani che alla quinta giornata, lo ricordiamo, in questo caso abbiano perso contro la squadra di Klopp. Insomma, situazione ingarbugliata che si può riassumere semplicemente: il Milan deve ottenere due vittorie, contro l’Atletico servirebbe con due gol di scarto, al contempo il Porto non può fare più di un punto in due giornate.

GIRONE C
Ajax 12
Borussia Dortmund 6
Sporting Lisbona 6
Besiktas 0

Ajax già qualificato matematicamente, non ancora come prima e servirà un punto contro il Besiktas già eliminato. I turchi, però, possono disperatamente arrivare almeno terzi, ma dovranno vincere contro gli olandesi e sperare che lo scontro cruciale per il passaggio del turno tra Borussia Dortmund e Sporting Lisbona venga vinto proprio dai lusitani per restare in corsa. Sarà spettacolare la sfida tra i tedeschi e i portoghesi: all’andata finì 1-0 per il BVB, dunque lo Sporting deve vincere con due gol di scarto per la qualificazione matematica, visto che andrebbe a nove punti e con gli scontri diretti a favore, e con ancora chance di primo posto se l’Ajax perde col Besiktas. Con la vittoria con un gol di scarto comunque gran passo in avanti, visto che a parità di scontri diretti avrebbero tre punti di vantaggio e una differenza reti che sarebbe di ben 7 gol superiore rispetto ai rivali con una giornata ancora da disputare. In caso di pareggio gialloneri che resterebbero secondi e che per passare il turno dovrebbero poi battere il Besiktas all’ultima giornata, in caso di vittoria del Dortmund qualificazione matematica come seconda.

GIRONE D
Real Madrid 9
Inter 7
Sheriff 6
Shakthtar Donetsk 1

Buone possibilità di passaggio del turno per l’Inter, che per centrare la qualificazione già oggi dovrà battere lo Shakhtar Donetsk e sperare che il Real Madrid non perda contro lo Sheriff. La squadra di De Zerbi, però, è a sua volta ancora in corsa in caso di vittoria e di mancato successo dei moldavi. I nerazzurri, dunque, hanno bisogno di vincere, ma se lo Sheriff dovesse fare altrettanto, dovrebbero giocarsi la qualificazione all’ultima giornata contro il Real Madrid, che a sua volta sarebbe disperato e avrebbe bisogno della vittoria per non finire in Europa League. In caso di pareggio l’Inter per restare seconda dovrebbe sperare che lo Sheriff non vinca, ma ci sarebbe poi da sudarsi il pass al Bernabeu: se i moldavi dovessero perdere, basterebbe in tal caso un punto contro i blancos che sarebbero già qualificati come prima, se i moldavi dovessero pareggiare allora l’Inter dovrà vincere in casa delle merengues oppure pareggiare o perdere e sperare che lo Sheriff non vinca). Drammatica la situazione dei nerazzurri in caso di sconfitta, visto che a prescindere da qualsiasi discorso poi servirà una vittoria a Madrid per avere il destino nelle proprie mani, o sperare in risultati favorevoli dagli altri campi, già stasera in Sheriff-Real Madrid e poi all’ultima giornata in Shakhtar-Sheriff. Situazione dunque ingarbugliata, si può semplificare dicendo che l’Inter con una vittoria stasera ha ottime chance di qualificarsi già oggi, con un risultato diverso servirà soffrire e probabilmente dover far punti in casa del Real.