Dortmund-Inter, Conte: “La dirigenza si faccia sentire. Stufo di dire le stesse cose”

Inter, Antonio Conte FOTO ANTONIO FRAIOLI

Non me la sento di commentare il secondo tempo. Ci sarebbero troppi alibi e troppe attenuanti da tirare fuori. Spero solamente che questo tipo di partite facciano capire alcune cose a chi le deve capire. Che venisse qualche dirigente a dire qualcosa. Qui si è programmato all’inizio e si poteva programmare un po’ meglio, ma va bene così. Ce ne faremo una ragione ma sono stufo di dire sempre le stesse cose“. Questo il duro commento di Antonio Conte a margine di Borussia Dortmund-Inter, gara valevole per la quarta giornata della Champions League. Il tecnico nerazzurro si è sfogato per il crollo della sua squadra a causa dei troppi impegni ravvicinati con una rosa, a detta del tecnico, ancora non completa: “Io mi sono scocciato di dire sempre le stesse cose perché qui stiamo pagando un fattore stanchezza che è venuto fuori in maniera importante – ha sottolineato Conte ai microfoni di Sky – Noi andiamo a 2.000 e faccio fatica a dire qualcosa ai miei ragazzi. Anzi, loro mi dovrebbero dire ‘Mister, ringrazi che sono sempre a disposizione”. E dopo i complimenti di Fabio Capello sulla preparazione della partita: “Questo mi infastidisce ancora di più“, ha concluso.

About the Author /

Romano, nato in una calda estate del 1995 mentre la capitale iniziava a scoprire Francesco Totti e Alessandro Nesta. Cresciuto tra la terra e i sassi dei campetti della periferia romana e appassionato di scrittura. Ma tra il pallone e la penna ho scelto un compromesso: scrivere di calcio