Champions League, l’Italia torna a fare la voce grossa: undici anni dopo due squadre ai quarti

di - 13 marzo 2018
Edin Dzeko
Edin Dzeko - Foto Antonio Fraioli

Undici anni. Tanto è passato dall’ultima volta che due squadre italiane conquistassero i quarti di finale della Champions League. Nel 2007 Milan e Roma riuscirono ad accedere tra le prime otto della manifestazione più importante d’Europa con i rossoneri che trionfarono ad Atene prendendosi la rivincita sul Liverpool. Dal 2007 al 2018 con l‘Italia nuovamente protagonista: la Juventus sbanca Wembley ed elimina il Tottenham mentre la Roma supera lo Shakthar ribaltando l’1-2 subito in Ucraina.

La Juventus è ormai una sicurezza per quel che concerne il calcio italiano: due finali negli ultimi tre anni ed una squadra che ha acquisito nella gestione Allegri una dimensione europea spiccata. L’obiettivo per i bianconeri è arrivare in fondo e provare a sollevare finalmente una coppa che ormai manca da troppo tempo. Una certezza che però dopo l’andata di Torino e il primo tempo di Londra sembrava naufragare sul Tamigi, ma Gonzalo Higuain e Paulo Dybala hanno ribaltato in pochi minuti la storia di questa stagione.

Chi sta facendo una Champions League perfetta è la Roma di Eusebio Di Francesco: in molti pensano che i giallorossi abbiano avuto un sorteggio morbido contro gli ucraini e sicuramente è così. Ma in pochi invece sottolineano come la ‘fortuna’ dell’urna sia stata meritata visto che nel girone eliminatorio Dzeko e compagni hanno battuto Chelsea ed Atletico Madrid chiudendo al primo posto dove la squadra giallorossa veniva indicata, anche a ragione, come la terza forza. Ed invece la Roma dieci anni dopo torna ai quarti e sposta l’ago della bilancia: l’Italia torna a ruggire, undici anni dopo. E l’appetito vien mangiando.

© riproduzione riservata