Champions League 2017/2018: il Manchester City cala il poker a St. Jakob-Park

di - 13 febbraio 2018

Il Manchester City con il successo di 0-4 sul campo del Basilea ha virtualmente archiviato il passaggio ai quarti di finale di Champions League in novanta minuti. Troppo forti gli inglesi che superano agevolmente in campioni di Svizzera in una gara a senso unico decisa dalla doppietta di Gundogan e dai gol di Bernardo Silva e Aguero.

Al 2° di gioco il City si procura la prima occasione con Gundogan che di testa trova lo specchio della porta che viene ben difeso da Vaclik. Al 6° anche il Basilea ha una chance ma Oberlin pescato da un lancio lungo fallisce a tu per tu con Ederson. All°11 la panchina dei rossoblu chiede un rigore per un intervento duro di Otamendi su Oberlin dove l’arbitro lascia correre. Un paio di minuti dopo la gara si sblocca grazie a Gundogan che anticipa tutti di testa sul primo palo e insacca. Al 18° Bernardo Silva raddoppia con una conclusione di destro e al 23° Aguero da fuori area sigla il tris. Nella seconda metà di frazione il City amministra e si rende pericoloso solo con un sinistro alto di De Bruyne. Al duplice fischio il punteggio è 0-3.

Al 54° Gundogan trova la doppietta personale battendo Vaclick da fuori area e cala il poker per i suoi. Con la quarta rete il City inizia a giochicchiare provando qualche conclusione dalla distanza e lasciando più spazi al Basilea che sfiora il gol della bandiera due volte con Oberlin e Elyounoussi. Al triplice fischio è 0-4 per il City. Un risultato che non lascia molte speranze agli svizzeri per il ritorno

© riproduzione riservata