Barcellona, Messi: “Abbiamo battuto una grandissima Inter”

Leo Messi Leo Messi - Foto Antonio Fraioli

Lionel Messi ha parlato al termine di Barcellona-Inter, sfida di Champions League, vinta dai blaugrana 2-1. L’argentino però valorizza i meriti dei nerazzurri, padroni del campo per più di un tempo: “Era importante vincere perché siamo in un gruppo complicato e abbiamo pareggiato la prima partita, l’obiettivo è qualificarci come primi e oggi abbiamo battuto una grandissima Inter”. La Pulce ha speso parole anche sul compagno di reparto Griezmann, autore di una partita sottotono: “Ovviamente tra di noi non c’è nessun problema (riferendosi alle indiscrezioni sul presunto rapporto complicato tra i due), così come con tutti gli altri. Ci serviva questa vittoria, abbiamo stentato un po’ in questo inizio di stagione, ma quasi tutte le grandi stanno pagando un pre-campionato difficile, non abbiamo una buona base di allenamento e non è una critica allo staff, ma quando si viaggia molto in estate non ci si allena bene, pur capendo che per il club è necessario fare certe scelte così come fanno tutte le altre società”.

Negli ultimi giorni si era parlato anche di qualche frizione tra il club e i giocatori, ma il numero 10 blaugrana evita l’argomento: “Non ci sono problemi, stiamo bene, è importante parlare della vittoria contro l’Inter e di quella contro il Getafe, adesso abbiamo il Siviglia da battere per chiudere bene questo ciclo di impegni prima della pausa”. Infine Messi spende parole su Vidal, subentrato e fondamentale per il successo degli uomini di Valverde: “Con lui in campo abbiamo pressato meglio, ci siamo sistemati bene, è un giocatore importantissimo per noi. Recupera palloni, trascina, gioca bene ed è importantissimo anche per lo spogliatoio”.

 

About the Author /

A 6 anni i primi calci a un pallone, a 12 le prime pedalate in sella a una Bianchi e non ci è voluto molto a capire che quelli erano i miei due mondi e che avrei dovuto raccontarli, scrivendo i gol dei campioni e le imprese degli eroi su due ruote. A 20 anni mi ritrovo a studiare presso la facoltà di Scienze della Comunicazione a Bologna