Atalanta-Real Madrid, Gasperini: “Un evento per noi. Siamo superiori nell’entusiasmo”

Gian Piero Gasperini, Atalanta - Foto Antonio Fraioli
Il Real è la squadra più titolata al mondo, quella che ha più introiti, più blasone, è un evento per l’Atalanta incontrarlo in Champions. Ma poi c’è il campo e dobbiamo spostare l’attenzione sulla partita”. Sono queste le parole di Gian Piero Gasperini alla vigilia della sfida della Dea contro la corazzata guidata da Zidane.
Una corazzata che, tuttavia, domani sera sarà più rimaneggiata del solito: “Hanno l’abitudine a giocare questa competizione in modo sempre vincente – ricorda ai microfoni di Sky Sport -. E’ innegabile che ci sono molti giocatori assenti e questo gli toglie un po’ di forza ma quelli che vanno in campo sono dei titolari e dobbiamo affrontare il Real al meglio delle nostre possibilità”. In cosa siamo superiori? Nell’entusiasmo – continua Gasperini -. Non abbiamo la loro abitudine a giocare certi tipi di partite ma in questi anni abbiamo affrontato nei momenti decisivi della stagione delle squadre più blasonate in Europa, per noi rimane un evento e abbiamo qualche stimolo in più”.
“E’ un buon momento per noi, per quello che stiamo facendo anche in campionato”, ha proseguito il tecnico commentando la condizione tecnica e fisica della squadra. Una partita che ovviamente non avrà il pubblico come protagonista: “Si sta aspettando da tempo questa partita, è un momento della stagione molto importante sia in campionato che in Champions e abbiamo raggiunto la finale di Coppa Italia. L’unico rammarico è l’assenza del pubblico ma anche davanti alla tv ci daranno lo stesso la loro spinta”. Una partita in cui la Dea potrebbe piazzare il colpaccio, proprio come ha fatto contro Liverpool e Ajax: Siamo stati capaci di fare delle imprese in trasferta. La qualificazione si dovrebbe giocare al ritorno, domani è il primo tempo e vogliamo presentarci in Spagna ancora in partita”.