Calcio, Gravina: “Quarantena? Auspichiamo intervento rapido”

Gabriele Gravina e il presidente della Cina

“Non conosco i dettagli di questa novità di oggi, ma per quello che mi è dato sapere il CTS ha dato parere favorevole: siamo fiduciosi che l’interpretazione possa essere autentica, riteniamo che oggi sia possibile applicare quello che il CTS ha deciso nella riunione dell’altro giorno. Auspichiamo che in tempi rapidi possa essere risolto, perché è un problema”. Lo ha dichiarato il presidente della FIGC, Gabriele Gravina, parlando della modifica al protocollo per le partite di Serie A, Serie B e Serie C per quel che riguarda la quarantena obbligatoria in caso di nuova positività al Covid-19. “Noi non abbiamo mai detto che la quarantena deve essere eliminata, infatti è stata confermata – ha aggiunto il numero uno del calcio italiano ai microfoni di Porta a Porta su Rai 1ma con una differenza visto che i calciatori vanno in ritiro e sono sottoposti a tampone in continuazione. Certamente giocheremo perché non abbiamo nessuna intenzione di indietreggiare, dobbiamo continuare ad essere in linea con quella che è la politica internazionale”, ha concluso Gravina.