Watford, Pearson: “Altri due giocatori isolati perché a contatto con persone positive”

Logo Premier League - Vimeo

Non c’è pace per il Watford. Come rivelato dal tecnico Nigel Pearson, altri due giocatori sono stati costretti all’isolamento e non potranno allenarsi a causa di alcuni contatti con persone che si sono rivelate poi positive al coronavirus. Il tampone di questi due calciatori, di cui non ha rivelato il nome, è comunque negativo: “Abbiamo avuto un altro paio di persone che devono essere isolate perché sono state in stretto contatto con persone che si sono dimostrate positive, anche se il loro risultato è risultato negativo”.

I test negli scorsi giorni avevano evidenziato la positività di Mariappa e di due componenti dello staff: “La situazione dei test è ovviamente per ridurre al minimo il rischio, è comunque una sorpresa per coloro che sono risultati positivi. Stanno tutti bene e allo stesso modo anche le loro famiglie. Questo è importante per noi per assicurarci che la salute di quelle persone sia ok”. E sui continui test ai quali sono sottoposti i calciatori: “È solo qualcosa a cui dobbiamo abituarci. Stiamo provando, come tutti lo saranno, a stabilire quella che ora è una pratica di lavoro più normale nelle circostanze che abbiamo. Questo è ciò con cui dobbiamo lavorare. Ma loro stanno bene”.