Tottenham, si presenta Mourinho: “Il potenziale è enorme. Non potrei essere più felice”

Josè Mourinho - Foto Aleksandr Osipov - CC BY-SA 2.0

Jose Mourinho ha parlato nella conferenza stampa di presentazione come nuovo allenatore del Tottenham. Lo Special One sostituirà Mauricio Pochettino, e avrà l’obiettivo di risollevare una squadra che non ha cominciato bene la stagione.

“Non sto sorridendo molto oggi ma solo perché fra due giorni c’è una partita che devo preparare – ha affermato Mourinho -. Non ho molto tempo, ma dentro sono davvero felice. Non potrei essere più felice di essere qui. Riguardo alle difficoltà che mi attendono, ogni club che cambia panchina a metà stagione ha una situazione non buona, questo è ovvio. Il potenziale di questo club è enorme, così come quello dei calciatori ed è una delle ragioni della mia scelta. Ho tra le mani un lavoro potenzialmente eccellente“.

Non posso pensare di arrivare e cambiare le cose in due giorni – ha continuato il portoghese -. Non ho una grande esperienza nel subentrare a stagione in corso, è solamente la seconda volta che mi capita in carriera. È successo al Porto se non sbaglio nel 2001 e ci ho pensato in questi mesi perché avevo la sensazione che sarei andato a rilevare una squadra nel corso della stagione. Ho una partita fra due giorni, devo avere fiducia nel lavoro fatto prima. Erano nelle mani di un buon allenatore. Ovviamente abbiamo dei principi di gioco e uno stile che cambieranno, ovvio, ma non posso arrivare e pensare di cambiare tutto con un tocco”.

SU POCHETTINO“Devo e voglio parlare, anche con un pizzico di tristezza, di Mauricio. Devo congratularmi con lui per il lavoro svolto. Devo condividere con voi ciò che abbiamo condiviso privatamente, ossia che questa sarà sempre la sua casa. Questo campo di allenamento sarà sempre il suo campo di allenamento e può venire quando vuole. Lan porta sarà sempre aperta per lui. Troverà un grande club e avrà un grande futuro”.