Scandalo in Liga, l’ex dirigente dell’Osasuna ammette: “Abbiamo comprato delle partite”

Una confessione in piena regola, che arricchisce il fascicolo degli inquirenti sul caso Osasuna, quella di Angel Vizcay, ex dirigente del club spagnolo che ammette il pagamento da parte della società per cui lavorava di circa 400.000 euro finalizzato alla combine di alcune partite. I fatti si sono svolti dalla stagione 2012/2013 fino al 2014 e il caso è destinato ad ampliarsi per valutare il possibile coinvolgimento di altri club. E intanto le indagini proseguono.

About the Author /

Romano, nato in una calda estate del 1995 mentre la capitale iniziava a scoprire Francesco Totti e Alessandro Nesta. Cresciuto tra la terra e i sassi dei campetti della periferia romana e appassionato di scrittura. Ma tra il pallone e la penna ho scelto un compromesso: scrivere di calcio