Premier League 2021/2022: altra debacle del Manchester United, tris Arsenal pesante nella corsa Champions

Ralf Rangnick (RB Leipzig, Trainer, head coach); Porträt, Einzelbild FOTO Steffen Prößdorf via CC 4.0

Il Manchester United è in caduta libera. Dopo aver perso contro il Liverpool nel recupero infrasettimanale, arriva anche il ko per 3-1 in casa dell’Arsenal, e sfumano quasi definitivamente le chance di qualificarsi alla prossima Champions League. Nello scontro che apre il turno di Premier League a Emirates Stadium i Red Devils crollano sotto i colpi della squadra di Arteta, in gol con Tavares su un disastro difensivo degli ospiti, e poi in grado di raddoppiare su rigore di Saka concesso dal Var che inizialmente era intervenuto per annullare un gol proprio dei Gunners. Sempre nel primo tempo un rigore clamoroso non concesso alla squadra di Rangnick, che segna poi con Cristiano Ronaldo, tornato dopo la morte del figlio neonato, il gol del momentaneo 2-1.

GLI HIGHLIGHTS

Ulteriori disastri nel secondo tempo da parte dell’arbitro Pawson, che ne azzecca poche. Una delle rare decisioni giuste è quella di assegnare il rigore allo United per il mani di Tavares, sul dischetto va Bruno Fernandes ma cestina clamorosamente calciando sul palo. Passano pochi minuti e ne approfittano proprio i londinesi, che con il gran tiro di Xhaka trovano il 3-1 con cui si chiude l’incontro, non prima di assistere a un chiaro fallo da cartellino rosso di Fernandes, nervoso e fuori fase oggi, punito soltanto con il giallo per l’incredulità generale. Arsenal quarto a +3 sul Tottenham che ha una partita in meno, United che resta sesto, staccato di sei punti, e che può anche scivolare al settimo posto.