Luis Suarez: “Un mese pieno di bugie su di me, sono indignato”

Luis Suarez Luis Suarez - Foto Antonio Fraioli

“E’ stato un mese pazzesco, in cui si sono inventati tante cose. Hanno detto bugie e cose che suscitano indignazione”. Esordisce così Luis Suarez nella conferenza stampa di addio al Barcellona. L’attaccante uruguaiano, da oggi un nuovo centravanti dell’Atletico Madrid, probabilmente parla soltanto di vicende legate al calciomercato, ma bisogna ricordare come in Italia sia al centro dell’esame-farsa per l’ottenimento della cittadinanza italiana.

Il Pistolero lascia il Barcellona e in conferenza stampa parla del rapporto fraterno con Lionel Messi: “Quale sia mio rapporto con Leo Messi, tutto il mondo lo conosce. Quando sono arrivato a Barcellona mi dicevano ‘attento a Leo’ ma il tempo in cui siamo stati insieme abbiamo sempre provato a rendere al massimo, e ora me ne vado a testa alta”.