Liga 2021/2022: il Real ne fa sei al Maiorca, arriva il primo successo del Villareal

Karim Benzema - Foto Chris Deahr CC BY 2.0

Nella sesta giornata della Liga 2021/2022 vola il Real Madrid. I blancos sconfiggono con un sonoro 6-1 il Maiorca e si prendono con 16 punti la testa della classifica. I mattatori della sfida del Bernabeu sono Karim Benzema (doppietta) e Marco Asensio (tripletta). Prima vittoria, invece, per il Villareal, avversario dell’Atalanta nei gironi di Champions League. Anche qui un punteggio piuttosto largo per battere l’Elche: 4-1. Dopo quattro pareggi arrivano finalmente i tre punti per i ragazzi di Emery.

GLI HIGHLIGHTS ED I GOL DI REAL MADRID-MAIORCA 6-1

Il Real Madrid la chiude già nel primo tempo. Dopo 3′ è Benzema a sfruttare alla perfezione uno svarione della retroguardia avversaria per insaccare alle spalle di Reina. Tra il 24′ ed il 29′, poi, arriva la doppietta di Marco Asensio. Lo spagnolo prima si fa trovare al posto giusto al momento giusto su un cross respinto male dal portiere del Maiorca. Successivamente sfrutta un’ottima imbucata centrale di Militao per segnare con il mancino. Nel mezzo anche la rete del 2-1 firmata dagli avversari con Lee Kang In. Asensio si scatena anche nella ripresa. Al 55′, infatti, trova la sua personale tripletta dopo un bellissimo scambio con Benzema. Il punteggio viene ulteriormente arrotondato tra il 78′ e l’84’. A pensarci sono il solito attaccante francese ed Isco.

Buona prova del Villareal. Per i padroni di casa il risultato si sblocca dopo 5′, quando Pino è abile a mettere dentro in scivolata un cross basso proveniente dalla sinistra. Al 19′ ci pensa Mojica a trovare il gol del pareggio grazie ad un gran tiro che si va ad insaccare sotto al sette. Incolpevole Asenjo. Gli avversari dell’Atalanta nel girone di Champions rimettono però le cose a posto al 39′. Il solito Pino imbecca al limite dell’area Trigueros che con un tiro secco fulmina l’estremo difensore dell’Elche. Il gol della sicurezza per il Villareal arriva nella ripresa. Al 60′ Danjuma è il più lesto di tutti e si scaraventa su una respinta di Casilla per trovare il terzo gol dei suoi, quello che chiude definitivamente la sfida. Nel recupero arriverà anche il poker di Moreno per il definitivo 4-1.