Caso Dele Alli, Mourinho: “Non era sua intenzione offendere, è un bravo ragazzo”

Josè Mourinho - Foto Aleksandr Osipov - CC BY-SA 2.0

Il centrocampista inglese Dele Alli è sprofondato nell’occhio del ciclone per un video postato sui social, definito di cattivo gusto. L’atleta classe ’96 ha pubblicato sui social una clip, durante la quale scherzava con un uomo cinese sul coronavirus, tanto da scatenare l’indignazione dell’opinione pubblica.

L’allenatore degli Spurs, Josè Mourinho, ha difeso il calciatore da lui allenato, esplicitandone la bontà che lo caratterizza: “Ovviamente ho parlato con lui, è stata una chiacchierata facile perchè era molto dispiaciuto. Non è stata mai sua intenzione ferire o offendere, si è pentito subito e ha riconosciuto di aver sbagliato. Ho dei figli che hanno più o meno la sua stessa età, so cosa rappresentano i social per questa generazione ma quando sei un calciatore, devi stare molto attento. Dele è un bravo ragazzo e non farebbe mai qualcosa di razzista“.