Bayern Monaco, Rummenigge e l’addio di Thiago: “Ho pianto, è una gran persona”

Karl Heinz Rummenigge - Michael Lucan CC BY-SA 3.0 DE

Thiago Alcantara ha lasciato il Bayern Monaco. Dopo tanti anni ricchi di vittorie, il centrocampista ha deciso di iniziare una nuova avventura al Liverpool. La sua partenza ha lasciato un vuoto pesante all’Allianz Arena ma anche nel cuore di Karl-Heinz Rummenigge. Il presidente del club bavarese ha infatti rivelato a Sky90 come l’addio al calciatore sia stato particolarmente emozionante. “Il trasferimento è stato finalizzato giovedì, quando Salihamidzic ha raggiunto un accordo con il Liverpool. Quindi dieci minuti dopo sono entrato in garage e sono salito in macchina e Thiago era nel parcheggio. Ho pensato “che ci fa qui?. È venuto da me, mi ha abbracciato per cinque minuti e ha pianto. E ha ringraziato il Bayern per aver reso possibile il trasferimento” spiega il presidente.

Anche a me sono venute le lacrime” ammette Rummenigge, “perché con lui ho sempre avuto un rapporto molto stretto. Vive anche a Grünwald, ci siamo incontrati spesso lì, ci siamo persino visti la sera a cena. Era quasi un rapporto di famiglia“. Una perdita avvertita da tutti le persone coinvolte nell’ambiente Bayern: “Ha salutato anche tutti i dipendenti, è stato incredibile. È una grande persona ed è sempre stato un giocatore di livello superiore per il Bayern Monaco. Il fatto che ci lasci è una grande perdita, qualitativamente in campo, ma anche come persona. Tuttavia, abbiamo rispettato il fatto che volesse fare qualcosa di nuovo“.