Barcellona, Laporta non si sbilancia: “Ritorno Messi? Mi piacerebbe, ma non voglio creare aspettative”

Lionel Messi Argentina Lionel Messi - Foto LiveMedia/Jean Catuffe/DPPI

Il presidente del Barcellona, Joan Laporta, nel corso di un’intervista rilasciata ai canali ufficiali del club blaugrana, ha fatto un bilancio del 2022: “Anno difficile con un processo di recupero che continua, ma con una squadra sempre più competitiva. Abbiamo la tranquillità che con questa squadra possiamo competere e ambire a vincere titoli. La gioia verrà quando arriveranno i titoli. La situazione economica era molto difficile. Abbiamo dovuto chiedere 600 milioni per ristrutturare il debito, ora abbiamo il debito sotto controllo e il patrimonio netto in positivo, che è molto importante. Stiamo sistemando il monte ingaggi. Siamo sulla buona strada. Le leve dell’estate ci hanno aiutato ad avere una squadra più competitiva. Stiamo recuperando prestigio nel mondo del calcio, peso. Abbiamo una visione molto chiara posizione rispetto alla Superlega. Andiamo per la buona strada. Tutto quello che dobbiamo fare non è stato ancora fatto”.

Sul possibile ritorno di Lionel Messi, fresco campione del mondo con la sua Argentina: “Ieri abbiamo avuto un incontro con i media, abbiamo avuto conversazioni in tono rilassato. È ovvio che vorrei che tornasse un giorno. Mi piacerebbe, ma non possiamo creare aspettative. È un giocatore del PSG ed ha un contratto con loro. Finisce per vincere il Mondiale. Siamo molto contenti per lui. Quello che non voglio è creare aspettative che hanno grandi difficoltà. Sarebbe possibile effettuare una di queste operazioni, ma non sarebbe ingaggiare un giocatore. Per noi è il migliore di tutti i tempi. Lo abbiamo avuto qui ed è diventato un giocatore qui. Sono convinto che lui, nel suo cuore, sia blaugrana. Ci piacerebbe molto che tornasse, ma è una cosa che si vedrà”.

About the Author /

Mi chiamo Daniele Forsinetti, sono nato il 30 novembre 1996 ed ho una grande passione per la maggior parte degli sport. Scrivo per Sportface.it dal marzo 2020 e sogno di diventare un giornalista sportivo.