Arsenal, Podolski critica l’addio di Ozil: “A 32 anni è ancora al top”

Ozil, Arsenal - Foto joshjdss - CC-BY-2.0

Lukas Podolski ha parlato del trasferimento al Fenerbahce di Mesut Ozil, suo amico e compagno sia in Nazionale che all’Arsenal. Non gli è andato giù il trattamento che i Gunners gli hanno riservato. Da tempo fuori rosa, soprattutto con l’arrivo del tecnico Mikel Arteta, Ozil aveva le valigie pronte da più sessioni di mercato ma i londinesi hanno temporegiato aspettando l’offerta giusta. Ai microfoni della Bild, Podolski dichiara: «Onestamente sono contento che Mesut sia andato in Turchia al Fenerbahce. Lui ha 32 anni ed è ancora nel fiore degli anni per giocare a calcio al top. La Super League turca continua a migliorare con grandi giocatori che arrivano e questo sta accadendo sempre di più. Mesut ha sempre mostrato un alto livello di gioco, non ha mai mostrato un atteggiamento negativo nei confronti dei suoi colleghi o della società. In questa storia, è stato l’Arsenal a mostrarsi dalla parte cattiva. Generalmente in queste situazioni penso che con un giocatore che è al suo sesto o settimo anno con un club non può essere cacciato in questo modo da una squadra. Una cosa simile non va bene. È un peccato che sia finita in questo modo. Nessun calciatore professionista è contento quando non gli è permesso di giocare. Ora Mesut potrà fare ciò che ama: giocare a calcio».