Calcio, 45 mila atleti alla XVIII Special Olympics Football Week

di - 17 maggio 2018

Quarantacinque mila atleti e 450 eventi in cinquanta diversi paesi. Questi i numeri della XVIII Special Olympics European Football Week, la settimana europea interamente dedicata al calcio unificato in programma dal 19 al 27 maggio. La manifestazione è stata presentata questa mattina presso la sala del consiglio federale della Federcalcio, a Roma, alla presenza del commissario straordinario della Figc Roberto Fabbricini. In Italia, con il patrocinio della Federcalcio, della Lega Serie A, della Lega B, dell’AIC, dell’AIA e dell’AIAC Onlus, saranno oltre 4000 gli atleti che parteciperanno a percorsi e tornei di calcio unificato con il coinvolgimento delle scuole e dei team Special Olympics presenti sul territorio per un totale di 26 eventi in nove diverse regioni. “Essere padroni di casa per questa iniziativa è un motivo d’orgoglio per il mondo del calcio italiano – ha sottolineato il commissario Fabbricini – È un dovere per noi, perché il calcio è uno strumento importantissimo per socializzare. Cerchiamo di farlo con affetto e partecipazione, ci sentiamo anche noi uniti in questo sforzo”.

Il focus dell’evento, realizzato per il diciottesimo anno consecutivo con il supporto dell’Uefa, è sempre indirizzato al coinvolgimento di giovani e giovanissimi nel calcio unificato in linea con la convinzione di Special Olympics che stereotipi e pregiudizi, così come atti di intolleranza e di bullismo ai danni delle persone con disabilità intellettive, possano essere prevenuti e debellati attraverso il gioco e lo sport condiviso, già in tenera età. “L’attività di Special Olympics va avanti da decenni, è socialmente valida e sono convinto che proseguirà con successo”, ha rimarcato il vicepresidente del Comitato italiano paralimpico Marco Borzacchini. “Per l’Associazione calciatori è un orgoglio avere il logo in questa manifestazione – ha sottolineato Simone Perrotta, consigliere federale in quota Aic – Credo molto nel calcio integrato, ho avuto modo di giocare con questi ragazzi: quello che ho ricevuto è decisamente maggiore rispetto a quanto ho dato”.

All’abbraccio della filosofia di Special Olympics si unisce un sostegno economico attraverso una “partita della solidarietà” attiva su CharityStars. Tutti i tifosi possono aggiudicarsi maglie autografate donate dalle squadre di Serie A nonché esperienze particolari a contatto con i giocatori. Il ricavato andrà a sostenere le spese della trasferta del Team Italia alla Special Olympics Unified Cup, in programma a Chicago dal 17 al 21 luglio. Un evento calcistico di caratura internazionale che celebrerà il 50° anniversario di Special Olympics nel mondo. Protagoniste del torneo saranno 16 squadre unificate maschili a undici e 8 squadre femminili unificate a sette, provenienti da tutto il mondo. L’Italia scenderà in campo con una squadra composta da sedici calciatori, nove atleti e sette partner. “Tutti hanno capito fino in fondo cosa è la nostra organizzazione, quali sono le motivazioni che ci muovono – ha spiegato il presidente di Special Olympics Italia Maurizio Romiti La settimana europea ha numeri sempre più importanti. Sono anche estremamente felice che i nostri ragazzi possano rappresentare l’Italia a Chicago: ne siamo davvero orgogliosi”.

© riproduzione riservata